Attimi

Io sognavo un’altra estate
da regalare a te
che nell’azzurro splendi
e la speranza accendi
con grandi novita’
per vivere ogni eta’
la vita come chi
non s’arrende
se soffrira’.
Lassu’ nell’alba che gia’ piange
un cielo si dipinge
e l’odio si nasconde
nel canto che riprende
calore in una mano
da un mondo gia’ lontano
e quando finira’
la triste melodia
ti trovo ancora mia
per dire che…
Un’altra notte ancora
poi tornera’ l’aurora
e il fiore dell’amore
la voce di chi muore
a noi riportera’
magia e ilarita’.
Li’ tra quelle chiome bionde
il sole si confonde
a fianco del tuo cuore
ci passerei le ore
a scrivere in poesia
l’eterna leggiadria
volare verso chi
ti ricorda
col nodo in gola.
Laggiu’ varcando mari e monti
berrai da nuove fonti
in mezzo a quella gente
nell’attimo fuggente
vivrai la commozione
di un’altra buona azione
e quando iniziera’
la pioggia dell’addio
cadendo nell’oblio
scoprire che…
Le lacrime del tempo
ritornano in un lampo
sentieri solitari
nei giorni troppo amari
rincorrere nel vento
la gioia di un momento.