Vivere

Non importa che colore ha
il vestito la felicita’
non chiamare le chimere mai
troppi torti non ci vanno giu’
quanto rumore il malumore.
C’e’ chi piange sotto l’omerta’
C’e’ chi punge con la crudelta’
non distrutti ma distratti si’
senza voglia di riprendersi
piedi in alto e la testa giu’
lo spaccone sai non spacca piu’
ogni momento e’ un lamento.
Vivere anche ad occhi chiusi, vivere senza brontolare
vivere tristi e un po’ delusi, vivere senza ricattare
vivere vivere vivere
non importa perche’ e nemmeno con chi ma
vivere come un eremita, vivere per poter gridare
vivere come una cometa, vivere per dimenticare
vivere vivere.
Questa fine il suo fine avra’
nuova vita senza novita’
troppo intenti per intendersi
gia’ contenti di contendersi
C’e’ chi perde la semplicita’
chi disdegna ogni dignita’
senza sapere cos’e’ il sapore.
Tanti tonti chi li tentera’
gli svogliati chi li svegliera’
quanta fame per il fumo tuo
quante sete per la seta sua
chi sta bene pace non si da’
e borbotta contro chi non ha
Vivere con le mani aperte, vivere sotto le coperte
vivere stanchi e senza fiato, vivere solo e abbandonato
vivere vivere vivere
non importa con che ma soltanto per chi e
vivere anche aspettare, vivere e poi raccontare
vivere vecchi e rimbambiti, vivere desti ed incalliti
vivere vivere.